Il castello Orsini-Odescalchi domina dall’alto Bracciano e il lago. Le prime notizie di una fortificazione risalgono al XII secolo, furono i Vico a costruire nel sito una fortezza a difesa dei casali sparsi nella zona. Dopo vari avvicendamenti il feudo passò agli Orsini. Il castello vero e proprio fu creato, ampliando la precedente costruzione dei Vico, a partire dal 1470 da Napoleone Orsini. Verso la fine del 1400 durante il periodo di massimo splendore il castello fu confiscato da Alessandro VI che scomunicò gli Orsini e gli dichiarò Guerra, questi ultimi però riuscirono in più riprese a riprenderne il controllo. Il castello diventò una vera e propria corte rinascimentale e rimase sotto il nome degli Orsini fino al 1952, quando fu ereditato da Livio Odescalchi che ristrutturò l’antica rocca e ne rivalutò il patrimonio artistico e storico. Al termine dei restauri parte del castello fu aperta al pubblico. Oggi si può ammirare nelle varie sale una notevole serie di affreschi e una collezione di armi e porcellane, il tutto in un ambiente che seppure restaurato conserva l’architettura dei tempi con i grandi camini, i soffitti e i pavimenti in legno.

 

Email: info@navigaresullago.it